Archives

Sig.Paolo Materassi e Signora. Daniela Fubiani

Nell’ottobre del 2013 io e mio marito abbiamo deciso di fare un viaggio sognato da tempo: la Birmania. Era la prima volta che avremmo affrontato un Paese orientale, pur avendo viaggiato molto nel corso degli anni. Mio marito ha programmato in anticipo le tappe da fare non avendo troppi giorni a disposizione, ma soprattutto ha cercato di far coincidere la visita al Lago Inle con la Festa delle Luci, di cui avevamo letto nei vari racconti di viaggio e in qualche guida.
La fortuna ha voluto che trovassimo una persona speciale ad accompagnarci in questa avventura: Han! (Grand Service Myanmar Travels & Tours).
Avevamo consultato vari siti internet e ci siamo imbattuti per puro caso in questa guida. Dopo averlo contattato abbiamo avuto diversi scambi di mail con preziosi suggerimenti da parte sua circa l’itinerario e la spesa.
Non nego che al momento della partenza avevamo un po’ di timore ad affrontare un paese così diverso dal nostro e una persona sconosciuta.
Fin dal primo incontro Han si è rivelato non solo una guida veramente competente, ma una persona assolutamente affidabile, disponibile e cordiale. Da subito ci siamo sentiti a nostro agio, con lui e con l’autista a nostra disposizione per tutta la durata del viaggio.
Il Myanmar è un paese bellissimo, intriso di spiritualità e di bellezze sia artistiche che naturali. Quello che ci ha colpito di più però sono state le persone, sempre sorridenti, sempre pronte ad un’accoglienza semplice e cordiale. Durante tutto il viaggio Han si è rivelato prezioso, ci ha accompagnato sempre facendoci apprezzare le bellezze straordinarie del suo paese.
Abbiamo fatto l’itinerario classico, Yangoon, Lago Inle, Mandalay, Bagan, e infine la Roccia d’oro. Il momento forse più emozionante è stato vedere la Festa delle Luci sul lago, dove lo spettacolo delle “processioni” non ha eguale al mondo. Anche la visita alla Roccia d’Oro è stata un’esperienza memorabile, soprattutto dal punto di vista spirituale.
Han dopo qualche giorno da semplice guida si è trasformato prima in un amico e poi in un parente di cui non sapevamo l’esistenza… Visto che mio marito è appassionato di fotografia, lo ha aspettato ben oltre il tramonto, oppure si è svegliato che era ancora notte, per correre all’alba con lui fra le pagode di Bagan; inoltre ci ha accompagnato nei pochi negozi di antiquariato anche dovendo allungare il tragitto, o ha cercato un luogo dove mio marito potesse vedere la partita … Insomma tutto il meglio che uno possa augurarsi !!!
Consiglio veramente a tutti coloro che vogliono affrontare questo viaggio di affidarsi assolutamente all’esperienza e alla capacità di Han e del suo staff (abbiamo incontrato anche suo fratello “Alfredo” che tra l’altro parla un italiano perfetto) che vi farà scoprire questo meraviglioso paese che vi rimarrà nel cuore.
Speriamo davvero di riuscire a tornare in Birmania e di ritrovare il nostro carissimo amico Han.

Daniela e Paolo Materassi

Ph-  +39 347-1481642 ( Daniela )

E mail -deanila.fubiani@gmail.com

Face book – Daniela Fubiani

Sig. Mauro Cabras e Signora. Monica Barella

Siamo una coppia di viaggiatori, Mauro e Monica e nel 2013 abbiamo fatto un tour del Myanmar con la guida di Han (Grand Service Myanmar Travels & Tours). Mi fa molto piacere avere l’opportunità di poter ringraziare Han per tutto quello che ha fatto per noi. Il Myanmar è un paese meraviglioso, abitato da gente cordiale, gentile e disponibile e Han è un tipico rappresentante di questo popolo. Abbiamo avuto il suo nome grazie al classico passaparola. Degli amici durante un tour organizzato con un altro operator, hanno avuto l’occasione di averlo come guida e ci hanno fatto il suo nome. Abbiamo organizzato il viaggio e nel corso di alcuni mesi, durante i quali con un’intenso scambio di e-mail abbiamo piano piano definito tutti i particolari del tour, le escursioni, gli alberghi. In tutto questo Han è stato un paziente consigliere, consigliandoci ma senza mai interferire troppo nelle nostre scelte. Eravamo 4 viaggiatori, due coppie entrambi abituati a viaggiare soli e quindi spesso con esigenze diverse sia di tempo che di confort. Lui ha saputo mediare senza mai perdere la pazienza, soprattutto le numerose volte in cui abbiamo cambiato idea…..Tra le varie proposte che ci ha fatto Han c’è stata una vera chicca. Poichè i nostril amici avevano meno tempo, io e Monica siamo partiti alcuni giorni prima e tra le diverse opzioni Han ha tirato fuori quella che poi si è rivelata una delle escursioni più belle del nostro viaggio. Una mini crociera, 2 giorni e una notte, sul fiume Irrawaddy, con partenza da Mandalay su un battello, governato da una famiglia (padre, madre, figlia e genero), dove sotto coperta era stata ricavata una mini cabina, confortevole e arieggiata, vicina a un bagno abbastanza confortevole. L’obiettivo, dopo aver visitato alcuni templi, era quello di andare a trovare i pescatori di un villaggio che per la pesca, utilizzano una tecnica del tutto particolare. Con l’ausilio dei delfini, che popolano le acque del fiume radunano i pesci che poi pescano con le reti da lancio. Praticamente utilizzano i delfini come battitori che scovano il pesce e lo fanno convergere verso le barche tutto si svolge come una vera battuta di caccia. Da una parte l’uomo con segnali vocali e rumori prodotti percuotendo il legno delle piroghe richiamano i delfini che dall’altra con segnali del loro corpo (forse questo è solo frutto della mia immaginazione) comunicavano ai pescatori l’arrivo dei pesci. Noi chiaramente abbiamo potuto seguire il tutto stando a bordo delle piroghe dei pescatori. I pescatori poi danno parte del pescato (pochi pescetti) ai delfini. In pratica una sorta di simbiosi. Alla fine della pesca siamo risaliti sul nostro battello e abbiamo ripreso la navigazione sul fiume. Al tramonto abbiamo attraccato in un’isola del fiume, un banco di sabbia completamente deserto, abitato solo da uccelli. Qui abbiamo cenato acceso un fuoco e passato la notte a bordo del “nostro” battello. Il giorno seguente, subito dopo l’alba, proseguendo la navigazione ci siamo imbattuti in alcune contadine che raccoglievano le arachidi. Allora abbiamo attraccato un’altra volta e così, con l’aiuto di Han abbiamo potuto chiacchierare con loro e chiedere informazioni sul loro lavoro. Dopo ci siamo addentrati nel vicino villaggio e abbiamo avuto modo di vedere un vero spaccato della vita rurale della Birmania. Il tutto è stato veramente interessante e devo dire quasi commovente. Mi sento veramente sicuro nel consigliare Il Myanmar come meta e l’organizzazione di Han come tour operator.
Mauro Cabras.

Il mio numero di telefono è +39 070 493691; il cellulare è +39 338 7334783
l’indirizzo è: Mauro Cabras,
Viale Guglielmo Marconi 09131 Cagliari (Italia).

Batelli Maurizio e Grazio Donatella

Siamo una coppia bolognese che quest’anno ha deciso di visitare il Myanmar abbiamo contattato l’agenzia Gran Service Myanmar Travels & Tours di Yangon che ci ha proposto un tour veramente interessante completo per un periodo di 15 giorni. All arrivo a Yangoon c’era ad aspettarci il fratello di Han Alfredo (in italiano) il quale oltre a parlare molto bene l’italiano era molto gentile ci ha fatto visitare la citta’ spiegato usi e costumi dei birmani. Il giorno successivo abbiamo incontrato Han anche lui parlava correttamente italiano molto esperto e capace abbiamo preso un volo e siamo andati a Bagan.

Siamo stati 2 giorni abbiamo visitato il sito archeologico con migliaia di temple tutti molto belli,con spiegazioni sempre chiare e puntuali abbiamo visto stupendi tramonti sui tetti dei templi e tutto quello che il sito poteva offrire. Con la macchina privata ci siamo spostati per visitare il monte Popa dopo i777 scalini abbiamo visitato il templio con un panorama mazzafiato. Il giorno seguente siamo arrivati a Mandalay e siamo stati 3 giorni e abbiamo visitato Pagode palazzo reale e tutto quello che c’era da vedere visto che la nostra guida Han voleva farci vedere il piu’ possibile delle bellezze locali.

Il girono seguente ci siamo recati a Amarapura a visitare il monastero con piu’di 1200 monaci una esperienza fantastica. Con un volo ci siamo spostati a Heho abbiamo visitato la grotta Pindaya con 8000 statue di Budda visitato lavorazione di carta di gelso e altre cose sulla strada lungo il tragitto. Con l’auto siamo arrivati sul lago Inle e siamo stati 2 giorni, il abbiamo fatto bellissime escursioni con la barca, molto interessanti. Abbiamo visto le “famose” donne giraffa.
Con un altro volo siamo andati a Keng tong per 2 giorni con vari trekking abbiamo visitato varie etnie tra cui gli akha e Ann.

L’ ultimo giorno siamo tornati a Yangon e il giorno dopo rintrati in Italia. Abbiamo fatto una vacanza stupenda per i posti, le persone,l’atmosfera che la Birmania ti regala. Se siete viaggiatori intenzionati a visitare un paese ancora tutto da scoprire vi consigliamo questa esperienza e con la esperienza vissuta possiamo consigliarvi sicuramente di rivolgervi a Han e la sua agenzia perche’ veramente seri e competenti.

Batelli Maurizio e Grazio Donatella
Maurizio Battelli <battellinet@gmail.com>

Daniela Santocchia

Ciao Han,
Riguardo il mio commento cerco di scriverti qualche cosa qui di seguito: ogni volta che decido di fare un viaggio appoggiandomi ad una agenzia locale, e’ sempre un rischio perche’ non si sa cosa ti aspetta sia a livello di guida, di accompagnatore e di tutto il tour in se per se’. Siamo una coppia a cui piace viaggiare da soli non in gruppo pero’ ci affidiamo sempre ad una agenzia del posto.

Siamo stati nel myammar ad ottobre del 2013, un paese che ho sempre sognato di visitare in quanto mi ha sempre affascinato La cultura, l’architettura, la fede delle persone, la gente, I colori ecc. E devo dire che il nostro viaggio e’ stato affascinante. Abbiamo fatto un bel giro e grazie alla simpatia, alla disponibilita’di han, la nostra guida tuttofare, siamo stati benissimo.

Ci ha permesso di scoprire tanti aspetti di quel magico paese, vivere le abitudini della gente, stare in mezzo a loro e condividere con loro anche piccole cose della vita quotidianiana. E’ stata un’esperienza meravigliosa tale che ho sempre nel cuore quei bambini usciti da scuola che ti stringevano la mano e ti facevano sentire importante e tutto con vera sincerita’ e amore.

Ringrazio han di averci fatto vivere nel miglior modo possibile questa magica esperienza, di aver esaudito anche I nostri piu’ piccoli desideri come facendo fermare l’auto (grazie anche all’autista) quando ci piaceva il momento da immortalare con la macchina fotografica. Poi una cosa che non dimentichero’ mai: la sorpresa fi far trovare una torta con delle candeline in camera in occasione del compleanno del mio compagno.

Quale guida avrebbe fatto una cosa del genere? Per me oltre che una guida e’ stato un amico e lo ho tuttora nonostante siano passati due anni dal nostro viaggio. Consiglio a tutti coloro che vogliono viaggiare in myanmar, di affidarsi ad han perche’ non ne rimarrete delusi perché oltre a farvi conoscere le meraviglie di questo popolo, la loro forte fede religiosa, la loro cortesia e le bellezze di questo paese che fanno riempire gli occhi e rimanere stupiti troverete in lui un vero compagno di viaggio,
Grazie han….

Daniela Santocchia
Servizio Gestione
Ater Umbria – U.O. di Perugia
Via P. Tuzi, 7
06128 Perugia
Tel. 0744 482405 – Fax 075 5000507
e-mail: daniela.santocchia@ater.umbria.it

Alessandra Morteo e Anna Piardi

È un vero piacere per me e mia madre,condividere la nostra esperienza di viaggio con Han Moe Zaw. In ben due occasioni abbiamo avuto la fortuna di averlo come nostra guida per lunghi Tours nel 2012 e nel 2014.

Premetto che la nostra prima esperienza in Myanmar risale al 2005 e che questo paese ci era rimasto talmente nel cuore che non potevamo che ritornarci per esplorarlo meglio;alle meraviglie culturali,naturali,etniche,artigianali dell ex Birmania si è aggiunta la piacevole presenza di Han,che,non solo si è rivelato una guida eccezionale,ma è diventato un caro amico:infatti l’anno scorso,non abbiamo esitato a ricontattarlo.

Da appassionata di culture orientali,ho visitato più volte molti paesi del sud est asiatico,ma una guida come Han non l’ho mai trovata:ad una professionalità,correttezza,esperienza ineccepibili(tanto nell’organizzazione capillare di ogni dettaglio,la puntualità “Svizzera”,l’efficienza nel prevenire qualsiasi inconveniente) si aggiunge una carica umana unica:la sua gentilezza unita a una simpatia e spontaneità irresistibili,ve ne faranno sentire la mancanza una volta tornati a casa!

Flessibilissimo a qualsiasi vostra esigenza,fin dalla pianificazione del viaggio si adopera per soddisfare ogni richiesta:conosce molto bene le varie proposte alberghiere e ristorative e propone sempre soluzioni più indicate per il vostro budget e le vostre inclinazioni.
Vi porterà a contatto diretto con il Myanmar più vero:i mercati,le sale da tè,il rapporto emozionante con i locali,le atmosfere spirituali dei templi arricchiranno in modo indimenticabile la vostra permanenza.

Mia madre ed io ci siamo sentite protette,accudite,”viziate”da mille attenzioni,divertite dalle sue molteplici attitudini:fotografo,cantante,suonatore di chitarra,calciatore,cuoco(ha cucinato per noi durante un trasferimento in barca a Mrauk U)….!
Infine,fattore da non sottovalutare,utilizza mezzi di trasporto e autisti eccellenti.

Perciò,se avete deciso di visitare il Myanmar,vi consiglio caldamente di farlo con Han:con la sua buona conoscenza della lingua italiana,saprà sia consigliarvi al meglio che assecondare le vostre tempistiche e preferenze,con la sua instancabile energia e onnipresente sorriso. Spero di esserti stata utile!

In bocca al lupo per tutto!
Ci sentiamo presto.
Alessandra Morteo e Anna Piardi
morteoalessandra@gmail.com
Tel. 030396317 Cell.3664488727